Da Premana alla scoperta della valle dei Forni

Località Giabbio, Premana LC
Da Premana alla scoperta della valle dei Forni

Descrizione

L’Alpe Forni (1200 m) è uno dei dodici alpeggi di Premana.

Sparsi un po’ ovunque su tutta la superficie del territorio, gli alpeggi o “Mont” come vengono chiamati a Premana, erano in passato adibiti alla monticazione estiva del bestiame bovino e caprino.

 

Diviso in Forni di sopra e Forni di sotto, è il primo alpeggio che si trova sulla strada militare che dal fondo valle di Premana porta agli alti pascoli di Varrone ed al Rifugio Casera Vecchia. E’ uno degli alpeggi più conosciuti e frequentati. La vegetazione è quella tipica della montagna, la natura è incontaminata ed il torrente scorre fresco tra grossi massi, formando pozze in cui in estate si può fare il bagno.

Si raggiunge da Premana, partendo dalla zona industriale di Giabbio in circa 1 ora e mezza, attraverso la bella strada gippabile che si snoda lungo il torrente Varrone.

Altro itinerario attraverso il facile sentiero con partenza dal paese di Premana in via Risorgimento, poco prima della curva della Cooperativa di Consumo, che si congiunge poi con la strada sopra citata in località Gebio. Tempo di percorrenza poco più di un’ora.

 

Dall’Alpe Forni si raggiungono in breve tempo gli alpeggi di Casarsa, Vegessa e Barconcelli.

L’Alpe Casarsa (1180 m) si trova a pochi minuti, di fronte ai Forni, al di là del fiume Varrone proprio dove la valle di Barconcelli va a confluire. E’ uno dei pochi alpeggi dove non si è persa la tradizione di monticare mucche e capre.

Vicinissima anche l’Alpe Vegessa (1190 m), ultima nata delle comunità alpigiane premanesi, che a differenza delle altre gode di uno stupendo spazio verde che circonda ogni singola casa.

Salendo da Casarsa per una stretta valle in poco più di 30 minuti si raggiunge l’Alpe Barconcelli (1415 m), posta su un poggio a metà della valle che porta lo stesso nome. Da qui, salendo ancora, si può raggiungere la località Laghitt e poi la Val Biandino con il Rifugio Tavecchia ed il Rifugio Santa Rita, ai piedi del Pizzo Tre Signori.

 

Foto di Giovanna Frigerio.

Commenti

Prossimi eventi

Non ci sono eventi programmati